Assegno ordinario di invalidità, ecco quando spetta ai dipendenti pubblici





L’assegno ordinario di invalidità è una prestazione previdenziale (calcolata sui contributi versati) che l’INPS eroga, dietro presentazione di apposita domanda, ai lavoratori la cui capacità lavorativa è stata ridotta a causa di menomazione fisica o mentale, a meno di un terzo. L’assegno spetta, solo in presenza dei seguenti requisiti: invalidità al lavoro superiore ai due terzi iscrizione all’AGO (anche in una gestione sostitutiva o presso la Gestione Separata) possesso di almeno …

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 13 Gennaio 2021

Potrebbero interessarti anche»