Eccedi con l’alcol? Ecco la pillola per guarire





Che l’etilismo cronico o alcolismo, sia una piaga sociale è più che evidente, che tale piaga possa essere sopratutto individuale è fin’anche scontato, basti pensare agli effetti devastanti dell’alcol sul soggetto che ne fa abuso. Resta da capire come possa una persona (adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); dedita all’alcol sfuggire da questa grave schiavitù. Senza inoltrarci nei percorsi previsti per disassuefare una persona dall’alcol, percorsi che prevedono anche l’aiuto di uno psicoterapeuta, esiste da recente anche la possibilità di affidarsi a moderni farmaci che riducono al massimo la dipendenza, quando questa non sia anche espressione di un grave disagio totale, in maniera rapida e “indolore”!(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({}); Il nuovo farmaco scoperto in Gran Bretagna si chiama Selincro il cui principio attivo è il nalmefene, una sostanza che agisce a livello cerebrale intervenendo direttamente su alcuni recettori, gli stessi che si attivano con le sostanze quali gli oppiacei e dunque riducendo la produzione di dopamina. Ricordiamo che la dopamina è un neurotrasmettitore secreto a livello del mesemcefalo. Tale sostanza viene rilasciata in particolari condizioni in quantità maggiori, ovvero di fronte a quelle attività che generano di per sé piacere fisico, il cibo, il sesso, il successo ed in questi casi il rilascio di maggiori quantità di dopamina determinano un maggiore benessere psicofisico per il soggetto

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:








Continua

Pubblicato il: 29 Luglio 2016

Potrebbero interessarti anche»