Il factoring italiano raddoppia il turnover in 10 e supera i 240 mld euro. Lo rileva Assifact





Continua a crescere il mercato italiano del factoring, con il turnover cumulato che nel 2018 ha registrato un incremento dell’8,32% dal 2017 a oltre 240 miliardi di euro, di cui il 53% pro soluto e con Mediocredito Italiano (gruppo Intesa Sanpaolo), Unicredit Factoring e Ifitalia che da soli rappresentano oltre il 60% del mercato, rispettivamente con turnover cumulato per 59,6 miliardi, 56,8 miliardi e 29,6 miliardi. Lo ha detto ieri Assifact, l’Associazione italiana per il factoring in occasione di una presentazione a cui hanno partecipato il presidente Fausto Alberto Edoardo Galmarini e Alessandro Carretta (Ordinario di Economia degli intermediari finanziari dell’Università di Roma Tor Vergata)  (si veda qui il comunicato stampa). L’Italia è terza in Europa e quarta nel mondo nel factoring. E la crescita è costante, tanto che tra il 2008 e il 2018 il turnover cumulato è raddoppiato, passando da 121,9 miliardi appunto a oltre 240 miliardi, e quest’anno si stima un’ulteriore crescita del 4,75%. 

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 11 Aprile 2019

Potrebbero interessarti anche »

Lascia un commento »