Le Iene e il messaggio equivoco del deputato alla sua assistente: «Sono a casa…»





Una deputato non paga un’assistente parlamentare, peraltro priva di contratto, che lavora ininterrottamente per lui da un anno e mezzo. Viene regolarmente retribuito, invece, un altro portaborse, che risulta essere regolarmente assunto ma non si presenta mai a lavoro, figlio del sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi. È un nuovo caso di parentopoli in Parlamento raccontato ieri dalle Iene, in un servizio firmato dall’inviato Filippo Roma che raccoglie la testimonianza della collaboratrice dell’onorevole. LE IENE, ASSISTENTE RACCONTA LA PROPOSTA INDECENTE DEL DEPUTATO Il protagonista della vicenda è Mario Caruso, deputato eletto nel 2013 nella lista Con Monti e attualmente iscritto al gruppo Democrazia Solidale-Centro Democratico

Per leggere il resto dell’articolo devi collegarti direttamente sul sito della fonte:









Continua

Pubblicato il: 2 Ottobre 2017

Potrebbero interessarti anche»